Home / Cura e Manutenzione / Bonus ristrutturazione 2019: sistemare casa e giardino risparmiando
bonus-ristrutturazione-2019

Bonus ristrutturazione 2019: sistemare casa e giardino risparmiando

In questi giorni, è uscita la nuova Legge di Bilancio 2019, che contiene diversi cambiamenti ma anche proroghe di agevolazioni dello scorso anno. Se stai ristrutturando casa o stai pensando di fare alcune modifiche al giardino, non c’è bisogno di di affrettarsi in questi ultimi mesi del 2018 per approfittare di bonus e agevolazioni.

risparmio bonus ristrutturazione 2019

In questo articolo parleremo di 3 diversi punti compresi nella legge di bilancio:

  • Bonus ristrutturazione, per quanto riguarda la ristrutturazione della casa in senso generico;
  • Bonus verde, per il rifacimento di giardini, balconi e terrazzi;
  • Ecobonus, che tratta la riqualificazione energetica di un’abitazione.

Vediamoli quindi nello specifico.

Come funziona il bonus ristrutturazione 2019?

Grazie alla nuova legge di bilancio, le detrazioni fiscali per la ristrutturazione degli immobili vengono prorogate per tutto il 2019. Con il bonus ristrutturazione 2019 si potrà continuare a beneficiare di una detrazione Irpef del 50% su un massimo di spesa pari a € 96.000 per ciascuna unità immobiliare.

detrazione-fiscale bonus ristrutturazione 2019

Citando l’Agenzia delle Entrate, i lavori per cui viene ammessa la detrazione sono:

  • […] interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia effettuati sulle singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, anche rurali e sulle loro pertinenze;
  • […] manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, effettuati su tutte le parti comuni degli edifici residenziali;
  • quelli necessari alla ricostruzione o al ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi […]
  • quelli relativi alla realizzazione di autorimesse o posti auto pertinenziali, anche a proprietà comune;
  • quelli finalizzati all’eliminazione delle barriere architettoniche […];
  • quelli per la realizzazione di ogni strumento che, attraverso la comunicazione, la robotica e ogni altro mezzo di tecnologia più avanzata, sia idoneo a favorire la mobilità interna ed esterna all’abitazione per le persone portatrici di handicap gravi […];
  • quelli di bonifica dall’amianto e di esecuzione di opere volte ad evitare gli infortuni domestici […];
  • quelli relativi all’adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi […];
  • quelli finalizzati alla cablatura degli edifici, al contenimento dell’inquinamento acustico, al conseguimento di risparmi energetici, all’adozione di misure di sicurezza statica e antisismica degli edifici.

Differenza tra manutenzione ordinaria e straordinaria

Leggendo l’elenco dei lavori detraibili, ti sarai forse chiesto cosa si intende per manutenzione ordinaria e straordinaria. La normativa che regola questa differenza è compresa nel Testo unico dell’edilizia.

Manutenzione ordinaria

Sono definiti manutenzione ordinaria la riparazione, il rinnovamento e la sostituzione delle finiture dell’immobile, come ad esempio infissi (porte e finestre). Anche gli interventi per l’integrazione o manutenzione degli impianti tecnologici dell’abitazione sono compresi nella categoria di manutenzione ordinaria.

Alcuni esempi di manutenzione ordinaria possono essere la tinteggiatura delle pareti, la sostituzione degli infissi e il rifacimento di pavimenti.

manutenzione ordinaria bonus ristrutturazione 2019

La sostituzione degli infissi è da considerare ordinaria solo nel caso si utilizzino porte e finestre della stessa misura e sagoma di quelle che si vanno a rimpiazzare.

Per quanto riguarda la legge di bilancio e il bonus ristrutturazioni, quindi, “gli interventi di manutenzione ordinaria sono dunque ammessi all’agevolazione solo quando riguardano le parti comuni e la detrazione spetta ad ogni condomino in base alla quota millesimale.”

Manutenzione straordinaria

Rientrano invece in manutenzione straordinaria i lavori di riparazione e sostituzione riguardanti la struttura dell’edificio e l’integrazione di nuovi impianti diversi da quelli esistenti. Rientrano in questa categoria anche gli interventi effettuati per il risparmio energetico dell’abitazione.

Allargare una porta, spostare un tramezzo o sostituire la vecchia caldaia con una nuova a condensazione sono tutti lavori di manutenzione straordinaria.

Sistemare il giardino grazie al bonus verde 2019

La grande novità del 2018, viene rinnovata anche per il 2019. Parliamo del bonus verde, una detrazione riguardante la sistemazione del verde di aree scoperte come giardini, terrazzi e balconi di abitazioni private.

Il bonus verde quindi è una detrazione Irpef del 36% su una somma massima di € 5.000. I lavori detraibili sono interventi di una certa importanza che richiedono personale addetto, e più nello specifico sono:

  • sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi;
  • realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

bonus verde bonus ristrutturazione 2019

Il bonus verde è applicabile anche ad interventi su zone comuni di edifici condominiali, con un tetto di spesa complessivo di € 5.000 per unità immobiliare a uso abitativo. Quindi, prendendo come esempio un edificio condominiale di 3 appartamenti, la cifra massima spendibile sarà di € 15.000.

Le operazioni soggette al bonus verde possono essere l’installazione di un impianto di irrigazione nel proprio giardino, la riqualificazione di un prato o l’acquisto di nuovi alberi ed arbusti.

Ecobonus 2019: risparmio energetico e fiscale

Avrai la possibilità anche per tutto il 2019 di beneficiare delle agevolazioni dell’Ecobonus. In base al tipo di intervento, il bonus prevede una detrazione del 50 o del 65% sulle operazioni che riguardano la riqualificazione energetica dell’abitazione.

ecobonus bonus ristrutturazione 2019

Se devi sostituire gli infissi di casa, con un conseguente risultato di riduzione del fabbisogno calorico, potrai usufruire dell’Ecobonus. Fanno parte di questi lavori anche la coibentazione di un edificio, la sostituzione della vecchia caldaia con una di nuova generazione e, ovviamente, l’installazione di pannelli fotovoltaici.

Le normative regolate dalle leggi di bilancio non sono mai semplici e immediate da capire, anzi spesso causano confusioni o fraintendimenti. Speriamo con questo articolo di averti chiarito le idee su bonus e agevolazioni fiscali previsti dalla legge di bilancio 2019. Inoltre, facci sapere se grazie a queste detrazioni sei finalmente riuscito a ristrutturare una parte di casa o giardino che desideravi risistemare da tempo.

A proposito di Rita N.

Credo fermamente nel detto "Non si smette mai di imparare". Grazie alla mia passione per il living e il lifestyle, spero di riuscire a condividere nuove idee, dare consigli utili ed incuriosire il lettore.

Vedi Anche

Come pulire e trattare i pavimenti in legno per esterni

I pavimenti in legno per esterni sono giustamente molto popolari: raffinati e naturali offrono un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *