come-arredare-un-giardino-spendendo-poco-1

Come arredare un giardino spendendo poco

In questo periodo stiamo tutti cercando soluzioni per poterci godere il nostro spazio all’aperto. Mobili, accessori e pavimenti lo rendono più piacevole e fanno in modo che tu possa vivere serenamente una parte della tua giornata (o tutta, perché no?) all’aria aperta.

Ma appena si iniziano a fare ricerche su divani da esterno, tavoli da giardino e poltrone si può essere scoraggiati dal loro prezzo. Infatti, di sua natura questo tipo di arredamento ha un costo maggiore, per tessuti e materiali in genere più resistenti e in grado di tollerare agenti atmosferici di vario tipo.

Quindi, come arredare un giardino spendendo poco ma senza risultare dozzinale? In questo articolo trovi ben 9 consigli per riuscire a trasformare il tuo spazio esterno senza svuotare il portafoglio.

1. Fiori e piante

La prima proposta è anche quella forse più scontata. Come arredare un giardino spendendo poco se non piantando fiori e arbusti? Spesso sottovalutiamo l’impatto che può dare una pianta in uno spazio esterno: questa dona colore, vivacità e profumo, che contribuiranno subito a sollevare il tuo umore dopo una giornata impegnativa.

Ma le piante che selezioni non devono per forza portare solo valore estetico. Trasforma un piccolo spazio del tuo giardino in un orticello, con erbe aromatiche e alcuni ortaggi che utilizzi spesso in cucina. Puoi crearlo anche in vasi e contenitori, così potrai spostare la vegetazione in base alla stagione e non andrai a “rovinare” parte del tuo terreno.

2. Come arredare un giardino spendendo poco con il riciclo creativo

come-arredare-un-giardino-spendendo-poco-con-i-pallet
Credit to Caitlin McGrath

Anche questo consiglio all’apparenza può sembrare banale. In realtà non è così immediato pensare a una soluzione per riutilizzare materiali di scarto e trasformali in qualcosa che non li faccia sembrare tali. Se la creatività non è il tuo punto forte, eccoti alcune idee da replicare o da cui prendere spunto:

  • Una vecchia bicicletta (sì, proprio quella tutta arrugginita che non hai mai il tempo di riparare) può diventare una graziosa fioriera utilizzando i cestini. Il telaio fornisce anche supporto per far crescere una pianta rampicante.
  • Le cassette di legno per frutta e verdura possono essere appese ad una parete per diventare delle mensole dall’aspetto rustico e naturale. Puoi anche dipingerle per abbinarle meglio allo stile del tuo arredamento outdoor.
  • I pallet sono uno degli oggetti di scarto più utilizzati per i progetti fai da te. Conservane alcuni per creare il tuo salottino personalizzato con cuscini e coperte.
  • Con dello spago o della corda avanzata potrai creare supporti per magiche luci sospese o ganci per piante da far fluttuare sotto un albero o una pergola.
  • Una scala in legno o in acciaio può diventare una utile scaffalatura per piante o oggetti di decoro.

Sul nostro blog puoi trovare tantissime altre idee per arredare con oggetti di recupero oppure creare il tuo orto. Inoltre, uno stile di arredamento che si addice in particolar modo all’arte del fai da te è lo shabby chic grazie al suo look studiatamente rustico.

3. Cambia le fodere

Un modo semplice e veloce per dare nuova vita al tuo divano da giardino: rifoderare! Se stai cercando come arredare un giardino spendendo poco, delle nuove fodere per i cuscini delle tue sedute sono un modo economico e veloce per farlo.

rifoderare-i-cuscini

Puoi scegliere se acquistare delle fodere già pronte o crearne di personalizzate da zero, avendo cura di scegliere il giusto tessuto da esterno che rispecchi il tuo stile.

Nel caso invece i tuoi cuscini fossero logori e avessero perso tutta la loro morbidezza, forse è venuto il momento di acquistarne di nuovi. Così tornerai ad amare sdraiarti all’aperto, in tutta comodità.

Scopri i nostri Cuscini da esterno

4. Sedute sospese

tenda-sospesa

Non hai il budget adeguato per un morbido divano da giardino sul quale sdraiarti? Non ti preoccupare, le sedute sospese sono una soluzione dall’effetto altrettanto rilassante. Inoltre ora ne esistono di davvero tante tipologie, dalle classiche amache, alle poltrone e persino tende.

sedute-sospese

Scegli il luogo ideale in cui appendere la tua seduta sospesa: possono essere alberi, travi robuste o anche il soffitto e le pareti di una veranda. In men che non si dica avrai il tuo angolino di meritato relax.

5. Luci

Certo, stare all’aperto durante una giornata di sole è fantastico, ma vogliamo pensare alla magia di una notte illuminata? Chi possiede un giardino vuole, giustamente, poterselo godere anche la sera, magari dopo la cena per bere un tè o chiacchierare in compagnia.

Qui vengono in aiuto le luci. Non c’è bisogno di optare per la scelta più costosa, anzi spesso è la posizione strategica del punto luce a fare la differenza. Le catene luminose (in inglese fairy lights, lucine fatate) sono un’opzione dal costo basso ma di grande impatto. Puoi metterle contro una parete, magari proprio quella dove c’è il divano, oppure appese tra un albero e l’altro per un vero tocco magico.

come-arredare-spendendo-poco-con-le-luci

Inoltre, per una soluzione originale e d’effetto vengono in aiuto gli arredamenti luminosi. Sì, rappresentano una scelta più costosa ma giustificata dal fatto che il prodotto avrà due funzioni: illuminare e arredare!

 

Scopri i nostri Arredi luminosi da giardino

6. Ridipingere!

Analogo all’idea del rifodero, c’è anche l’opzione di ridipingere. Un barattolo di pittura, adatto al materiale che andrai a trattare, non costa molto e ti permetterà di cambiare completamente il look del mobile da giardino in questione.

È anche il momento adatto per eseguire i dovuti trattamenti a mobili e pavimenti in legno. Leggi il nostro articolo per scoprire come fare!

7. Sentieri e camminamenti

Se il giardino ha un aspetto un po’ confusionario, è probabile che manchi qualcosa che guidi lo sguardo nei posti giusti. Un sentiero, un vialetto o un camminamento aiutano a delimitare gli spazi e ad assegnare ad un’area la sua funzione.

vialetto-da-giardino

Non c’è bisogno di iniziare a cementare e piastrellare tutto il giardino, anche perché così si perderebbe l’aspetto del risparmio. Un paio di sentieri, posizionati strategicamente dovrebbero bastare per rimettere in sesto e ordinare il tuo spazio esterno. Anche solo qualche pietra da camminamento che accompagni fino alla zona relax può bastare.

camminamenti-da-giardino

8. Come arredare un giardino spendendo poco con gli accessori

Veniamo al punto chiave, ciò che davvero porta un giardino dall’aspetto monotono ad un altro livello: gli accessori e i decori. A meno che tu non stia puntando allo stile minimalista, in cui il decor è scelto con estrema cura e di solito ha anche costi piuttosto alti, le decorazioni sono un ottimo modo per risparmiare ma comunque dare carattere e grinta al tuo spazio outdoor.

come-arredare-un-giardino-spendendo-poco-con-accessori

Trovare cuscini, candele, coperte, vasi a basso prezzo non è per niente difficile. Cerca prima un po’ di ispirazione online per trovare colori e forme che ti soddisfino e poi via alla vera e propria ricerca!

come-arredare-un-giardino-colorato

9. Punta sul colore e fa’ attenzione alle texture

Come saprai, i colori sono un fattore fondamentale per un giardino dall’aspetto armonico e coerente. Di fatti, prima di darti agli acquisti, è meglio stabilire la palette che desideri seguire per l’arredamento.

A volte scegliere un colore piuttosto che un altro, anche se il prodotto in questione ha un prezzo basso, può fare davvero la differenza. Includere decorazioni con tonalità pop ben accostate donerà un tocco lussuoso e studiato al tuo esterno, oltre a renderlo più allegro.

Anche i finish non sono da tralasciare. Anche perché potresti trovare il colore perfetto, ma se l’aspetto del materiale è visibilmente scadente questo non gli renderà giustizia. Il nostro consiglio è orientarsi verso texture più ricercate come metalli, legni e resine, che rimangono comunque piuttosto economici ma non risulteranno dozzinali.

 

Questi erano i nostri 9 consigli su come arredare un giardino spendendo poco ma comunque con un risultato elegante e di buon gusto. E tu hai altre idee? Faccele sapere nei commenti!

A proposito di Rita N.

Credo fermamente nel detto "Non si smette mai di imparare". Grazie alla mia passione per il living e il lifestyle, spero di riuscire a condividere nuove idee, dare consigli utili ed incuriosire il lettore.

Vuoi ricevere in anteprima le novità sul mondo dell'arredo giardino?
Allora lascia il tuo indirizzo email qui sotto:

Vedi Anche

scegliere-tessuti-per-esterno

Guida all’acquisto di tessuti per esterno

La scelta di tessuti per esterno può avvenire in diversi casi. Ad esempio, se devi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *