english garden

Creare il proprio giardino inglese: consigli utili

Se ami l’aspetto e l’atmosfera di un giardino inglese, non sei il solo. Le siepi ben curate, i piccoli sentieri costeggiati da aiuole e la terra traboccante di piante e di fiori possono donare fascino ed eleganza anche ad un piccolo giardino. Se stai cercando cercando nuove idee per il tuo spazio verde potresti prendere in considerazione lo stile inglese, per trasformare il tuo giardino in qualcosa di unico e iconico.

Ma quali sono le caratteristiche del giardino inglese? Ecco tutto ciò che dovresti sapere a riguardo per poterlo ricreare facilmente a casa tua!

Nascita del giardino inglese

giardino inglese castello

Sviluppato per la prima volta nell’Inghilterra del XVIII secolo, si pensa che il giardino inglese fosse inizialmente destinato a contrastare i “giardini architettonici” del tempo. Questi erano infatti molto più rigidi nella struttura, nello schema e nella forma. Così, alla fine del 1800, il libro di William Robertson, The English Flower Garden, alimentò molto interesse per il design naturale delle piante erbacee e per questo nuovo stile.

La rivoluzione industriale poi, portò con se inquinamento atmosferico e condizioni di vita antigeniche, che diffusero un generale malcontento tra la popolazione. Fu Humphrey Repton a dare una svolta alla situazione. L’architetto inglese promosse l’introduzione di aree verdi all’interno del tessuto urbano e iniziò a progettare passeggiate con ghiaia, viali alberati e giardini fioriti. La nascita del giardino all’inglese deve molto anche a Gertrude Jekyll. Tra i giardinieri più influenti del ventesimo secolo in Inghilterra, Jekyll iniziò a progettare giardini basati sulla combinazione di colori, attraverso la profusione di diverse piante e di fiori, di svariate tipologie.

Creare il tuo giardino inglese

Il tuo giardino inglese dovrà essere una combinazione di tradizione, eleganza e fantasia. Tenendo conto delle sue principali caratteristiche, ricreare una giardino inglese a casa tua non sarà poi così difficile. Vediamo insieme i passi necessari alla sua realizzazione.

1 – Punta sulla varietà

fiori

Piante alte, piante basse, fiori rosa, fiori bianchi: tutte queste cose possono essere messe una accanto all’altra in un giardino inglese. Riprogetta il tuo giardino trovando il giusto spazio per piantare. Assicurati che tutte le tue piante siano baciate dal sole e se la tua zona verde ne è povera inizia a seminarne di nuove, senza però creare troppo affollamento.

2 – Costruisci piccoli sentieri

sentiero

Ricreare un sentiero nel tuo giardino ti sembra faticoso? In realtà, costruire uno o più viottolini non potrebbe essere più semplice! Procurati un po’ di ghiaia e qualche sasso per ricreare gli argini. Questi piccoli sentieri sono un elemento caratteristico dei giardini inglesi e ti permetteranno inoltre di annaffiare le tue piante senza dover entrare nell’erba o infangarti le scarpe.

Non sai da dove cominciare per costruire il tuo sentiero? Leggi: “6 consigli per progettare un vialetto da giardino perfetto

3 – Pianta aiuole rigogliose

aiuole

A fianco dei tuoi sentieri ricordati di piantare delle aiuole. Potrai ricorrere a diverse varietà di fiori come le rose, la lavanda, il delfinio o altre opzioni altrettanto colorate. Queste aiuole doneranno un tocco campagnolo al tuo giardino e il giusto senso di densità e ricchezza che stai cercando.

Crea la giusta armonia di profumi e colori. Scopri: “10 fiori profumati per il tuo giardino

4 – Crea posti a sedere

garden chair

I giardini all’inglese sono pensati per godere dei profumi dei fiori e concedersi una pausa di relax. Proprio per questo  motivo, solitamente, questi spazi includono delle panchine. Acquistane una o due e piazzale in punti strategici del tuo giardino. Sceglile in legno, pietra oppure in metallo, saranno perfettamente funzionali al tuo giardino inglese. Invece dei soliti grigi, verdi o neri, ricordati di scegliere tonalità chiare e audaci per le panchine o le sedie da esterno.

5 – Tieni le siepi ben tagliate

siepe

I cespugli grandi e ben tagliati sono perfetti per dividere gli spazi, creare percorsi e garantirti la giusta privacy. Prenditi cura della tua siepe: potala costantemente e, se lo desideri, progetta aree separate all’interno del giardino, così da ricreare posti isolati dove rifugiarti in tranquillità.

Hai bisogno di aiuto per potare la tua siepe? Scopri la nostra guida: “Come potare le piante: le regole per non sbagliare

6 – Pensa in verticale

edera

Ora che il tuo giardino inglese ha preso forma, guardati intorno. Come si presenta lo spazio attorno al tuo giardino? Prendi in considerazione l’idea di far crescere dell’edera o della vite attorno alla tua casetta da giardino, all’entrata di casa tua o a qualsiasi altra struttura presente nel tuo giardino.

Se cerchi un po’ d’ispirazione per il tuo giardino inglese fai una ricerca e prendi spunto dalla Reggia di Caserta o dai Giardini Reali di Monza. Questi magnifici luoghi rispecchiano perfettamente lo stile inglese e ti apriranno la strada verso la realizzazione del tuo giardino inglese personale!

A proposito di Stefano O.

Vuoi ricevere in anteprima le novità sul mondo dell'arredo giardino?
Allora lascia il tuo indirizzo email qui sotto:

Vedi Anche

tinozza in legno

Come realizzare il tuo angolo di pace con le tinozze da esterno

Le tinozze da esterno hanno una storia millenaria e oggigiorno è ancora possibile beneficiare dei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *