Home / Cura e Manutenzione / Cura del giardino: 7 consigli per prepararsi all’estate

Cura del giardino: 7 consigli per prepararsi all’estate

Tra una pioggia e l’altra, la primavera è il momento ideale per dedicarti alla cura del giardino e a tutti i lavoretti necessari per prepararsi all’estate. Il duro lavoro ti permetterà di godere degli spazi all’aria aperta non appena arriva (e resta) qualche grado in più.

Gli spazi verdi sicuramente richiedono tante cure e, se non sai da dove cominciare, ecco alcuni consigli per avere tutto in ordine per le prime cene in giardino!

1. Prima di tutto, ripara eventuali danni

Fa’ una breve ispezione della parte esterna della proprietà, controllando che ogni cosa sia integra ed in buone condizioni. Infatti, il freddo, unito a piogge e venti di primavera, potrebbe aver danneggiato alcuni mobili o pavimenti. Particolare attenzione meritano gli elementi in legno (arredi, pavimentazioni e strutture fisse): assicurati che non abbiano muffa, macchie o non si siano scoloriti. Eventualmente, ti consigliamo la lettura del nostro articolo su come trattare il legno per riportarli a nuovo splendore.

2. Rimetti in sesto piante, alberi e fiori

cura del giardino e del verde

Il verde è il protagonista quando si tratta di cura del giardino. Le piante che hanno più sofferto gli sbalzi di temperatura avranno bisogno solo qualche attenzione in più. Pota i rami secchi di alberi, siepi e cespugli e ripianta gli arbusti che sono ormai troppo cresciuti per stare in vaso. In casi estremi, se ad esempio le radici di una pianta sono marcite, valutane la sostituzione.

3. Procedi allo sfratto di inquilini indesiderati

Oltre ad esaminare il verde e gli alberi è bene controllare che il giardino non sia diventato casa di insetti, talpe o altri roditori. Assicurati anche di eliminare ogni fonte di acqua stagnante (si creano facilmente con le improvvise piogge primaverili) per evitare che, con l’alzarsi delle temperature, diventino luogo ideale per la proliferazione di zanzare.

4. Riavvia il sistema di irrigazione

cura del giardino e del sistema di irrigazione

Con l’avanzare di maggio, a seconda delle temperature, comincerà ad essere necessario innaffiare prato e piante regolarmente. Verifica che il sistema di irrigazione funzioni: tubi, rubinetti ed irrigatori non devono perdere e devono essere collegati correttamente. Inoltre, se ne fai uso, imposta eventuali timer secondo le tue esigenze ed il clima.

5. Cura del giardino: grondaie e canalette di scolo

Polline, petali, foglie e detriti che cadono in abbondanza in questo periodo possono facilmente intasare grondaie e canalette di scolo, causando problemi di ristagno idrico. Svuotale in caso di necessità e dedica un po’ di tempo ad un’accurata pulizia.

6. Ottimizza illuminazione e zone di passaggio

cura del giardino impianto elettrico

Abbiamo già condiviso idee per l’illuminazione da giardino e, come saprai, le opzioni sono davvero tantissime. La soluzione ideale varia in base a cosa hai disposizione e alle tue preferenze: installa un sistema elettrico, oppure opta per un impianto solare per un’alternativa eco-friendly. Per un’ulteriore risparmio in bolletta, utilizza fonte di luce naturale come lanterne, torce e candele.

Ovviamente l’illuminazione non ha solo un’importante valenza estetica ma svolge anche una funzione di sicurezza! Assicurati che sentierini e vialetti siano ben illuminati, per evitare inciampi e cadute accidentali. In proposito, ricordiamo di accertarti che la pavimentazione sia in ottime condizioni e che mattoni, piastrelle o cemento siano privi di buche o smottamenti.

7. Sistema piscina, laghetti, stagni e specchi d’acqua

Laghetti e stagni danno un tocco elegante e raffinato ad ogni giardino. Potersi rilassare all’aperto sentendo il rumore dell’acqua in sottofondo è un tocco decisamente zen.

cura-del-giardino-stagno

Tuttavia, la manutenzione di qualsiasi vasca d’acqua risulta un po’ più complessa. È importantissimo averne cura perché, come detto anche in precedenza se lasciata stagnante l’acqua potrebbe attirare insetti e diventare insalubre. Inoltre una vasca verde e maleodorante non ha sicuramente lo stesso effetto scenografica di un specchio d’acqua limpido e cristallino. Raccomandiamo quindi di igienizzare con i necessari prodotti per il trattamento dell’acqua e pulire con gli strumenti adatti al lavaggio delle superfici.

Questi erano i 7 principali consigli per prenderti cura del giardino all’arrivo dell’estate. Una volta fatti tutti i passaggi, sarai pronto a goderti la bella stagione fuori per un brunch domenicale in compagnia o una serata in relax.

A proposito di Elisa E.

Vuoi ricevere in anteprima le novità sul mondo dell'arredo giardino?
Allora lascia il tuo indirizzo email qui sotto:

Vedi Anche

coltivare-erbe-aromatiche

Le 10 erbe aromatiche più facili da coltivare

La primavera è sinonimo di giornate dal cielo limpido, i primi cinguettii degli uccellini e, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *