Home / Arredamento / Giardino shabby chic fai da te in tre mosse
Giardino shabby chic: fai da te in poche mosse

Giardino shabby chic fai da te in tre mosse

Non tutti abbiamo il dono del pollice verde, ma perché questo dovrebbe impedirti di avere un tuo spazio “verde”?
La soluzione ideale è creare un giardino shabby chic, sfruttando l’arte del riciclo!

Cos’è un giardino shabby chic?

Sedie bianche in legno con elementi di arredo in legno


Shabby
significa usurato, invecchiato, logoro, ma abbinato al termine chic prende una connotazione più elegante, femminile e molto inglese.

Questo stile, infatti, ha avuto inizio in Gran Bretagna e riprende le decorazioni delle case di campagna inglesi, con mobili in legno, accessori di latta, porcellana e ferro battuto.

Si tratta di un design delicato e romantico, che sfrutta il bianco e i colori pastello, creando un’ambientazione primaverile costante grazie all’uso di fiori secchi e quadri con nature morte.

Con il giardino shabby chic il trucco è portare all’esterno il design che solitamente si vede all’interno di una casa, per ricreare dei veri e propri salotti all’aria aperta.

A partire dal pavimento!

Il legno

Arredo da esterno creato con i pallet in legno per un giardino shabby chic

Come accennato, in questo genere di giardino, il legno non può mancare. Si tratta di un elemento d’arredo che dovrai dipingere senza troppa precisione, per un aspetto invecchiato e logoro, nel caso i tuoi mobili e accessori non lo siano per davvero.

In ogni caso, non devi per forza rendere tutto shabby. Ricordati che c’è anche la parte chic, che vede in primo piano i colori pastello e il bianco.
Questo è il caso del pavimento: il prato puoi sostituirlo con un bel parquet bianco oppure, se proprio non riesci a rinunciare al verde, arriva in tuo aiuto l’erba sintetica.

Fioriere

A proposito di erba sintetica, nel giardino shabby chic anche i fiori possono essere finti. E la fioriera non deve rispettare i classici canoni: può trattarsi perfino di una sedia a dondolo, adornata di mazzi di fiori diversi!

I colori che vanno per la maggiore sono il lilla, il rosa, l’azzurro… e un tocco di arancione te lo possiamo concedere. L’importante è stare sui colori tenui e delicati, per rispettare a pieno lo stile.

Ti manca il profumo dei fiori? Il trucco è utilizzare gli oli essenziali, immergendo i sottili bastoncini di legno nel liquido in modo che evapori. Molto utile per i giardini più piccoli o i giardini pensili.

Preferisci i fiori veri? Nessun problema, usa fioriere in legno (facili da dipingere tra l’altro) e crea angoli pieni di colore.

Scopri le fioriere in legno

 

E se il tuo “pollice verde” dovesse nuocere ai fiori, ricordati che puoi sempre dare loro nuova vita seccandoli, magari utilizzando il vecchio metodo delle pagine del dizionario.
Una volta seccati, puoi mettere i fiori in una cornice o quadretto.

Giardino shabby chic pensile

I giardini pensili o tetti verdi si diffondono sempre di più in città. Permettono a chi non ha il giardino di averne uno sopra alla propria terrazza, e comportano un notevole risparmio energetico.
Per realizzarli è necessario rispettare le norme di sicurezza, facendo particolare attenzione alla tipologia delle piante da piantare e al drenaggio dell’acqua. Molti tetti verdi, infatti, vengono realizzati sopra a garage, ed è bene evitare infiltrazioni d’acqua o penetrazioni delle radici.

Preoccupazioni che non avrai, però, nel caso tu decida di avere un giardino pensile in stile shabby!

Pallet in legno

Va bene l’arredamento vissuto e logoro, ma diamogli un tocco moderno con i pallet in legno.

Usa la fantasia per realizzare la tua zona relax. Poltrone, tavolini, ma anche letti: un pallet abbastanza grande (o più pallet insieme) può ospitare un comodo materasso Jilong o un futon se ti piace lo stile orientale. Completa il tutto con lenzuoli di cotone pesante e cuscini morbidi. Alterna stoffe con fantasie a quelle in tinta unita, per evitare che il tuo spazio risulti piatto e spento.

Ferro battuto, latta e porcellana

Cestino in ferro con mazzo di rose

Per completare il tuo giardino hai bisogno di qualche elemento in ferro battuto o latta. Puoi recuperare la vecchia carriola arrugginita che tieni nascosta in un angolo del tuo garage:  con una mano di color azzurro pastello può trasformarsi in un bellissimo porta fiori. Così come le tazze da caffè sbeccate: riutilizzale per creare mosaici di porcellana adatti a diventare porta oggetti o centri tavola in cui mettere la frutta!

E che ne dici di un angolo caffè per godersi la colazione all’aria aperta?
E non avere timore di affiancare gli elementi in metallo con quelli di porcellana o legno: anche questo è un trucco utile a creare “movimento” nel tuo giardino shabby chic.

Scopri l’arredo da giardino in metallo

Chic ma anche rustico

Uno stile che si basa su oggetti invecchiati e logori, in una parola vissuti, va a braccetto con l’arte del riciclo.
Molte delle cose che buttiamo via, come abbiamo visto per i pallet o le tazze rotte, possono essere riutilizzate e portate a nuova vita.
Serve però cambiare punto di vista!
Quindi inizia a tenere da parte bottiglie, vasetti di marmellata o lattine per decorare il tuo angolo di relax e vai di fantasia.

Queste erano solo alcune delle idee per realizzare un giardino shabby chic, uno stile molto adatto anche per gli scatti da igers di cui ti abbiamo parlato la scorsa settimana.
Se vuoi condividere i tuoi scatti, ricordati di utilizzare l’hashtag #GiardinodaIgers e di pubblicare la foto sulla nostra pagina facebook.

A proposito di Francesca P.

Mi piace proporre soluzioni fresche e semplici che possano rendere unico il tuo giardino.

Vedi Anche

Vele parasole e ombrelloni di design Umbrosa

Ombrelloni e vele Umbrosa per una casa di design

Umbrosa è un marchio che gli appassionati di design apprezzano da tempo, presente da sempre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *