Home / Pavimentazioni e Rivestimenti / Pavimentazione del giardino: idee e suggerimenti
Pavimentazione per giardino

Pavimentazione del giardino: idee e suggerimenti

L’inverno è il momento ideale per fare progetti per il nostro giardino in vista della bella stagione!
Possiamo pensare a come sfruttarlo al meglio, progettare nuove aree verdi o di relax, oppure scegliere una nuova pavimentazione del giardino o creare un prato erboso.

E’ di queste due ultime possibilità che tratteremo, per fornire idee, spunti e suggerimenti.

Innanzitutto, passato l’inverno, dovremo mettere in sicurezza il terreno, casomai piogge, neve e gelo avessero creato smottamenti, buche o avvallamenti.
Se necessario il terreno dovrà essere drenato, per evitare che si formino ristagni d’acqua sotterranei che a lungo andare potrebbero creare problemi alla stabilità della pavimentazione che andremo ad installare, degli accessori che poseremo, dell’erba che semineremo/poseremo e senza dimenticare la sicurezza delle persone che ci cammineranno sopra.

Paviomentazioni per esterni

 

Ripristino e manutenzione

Se il terreno è già pavimentato, cementato o ad uso prato dovremo valutare lo stato della superficie, della piastrellatura, del cemento o dell’erba, così da valutare se sono necessari degli interventi.
Magari quella piastrella instabile e per la quale abbiamo rimandato finora la sostituzione, il mattoncino del vialetto che dobbiamo fissare meglio, quella crepa nel cemento che si è aperta da poco, quella zona di terra dove l’erba è da ripiantare, ecc.
Se acquistiamo dei prodotti di fissaggio, delle colle o delle moderne resine bicomponente è bene leggere con attenzione le istruzioni o chiedere al venditore riguardo le temperature di utilizzo. Alcune sostanze infatti devono essere utilizzati a temperature miti, oppure necessitano di condizioni asciutte per poter far presa nel modo migliore e forte umidità, pioggia o nebbia sono controproducenti.
Stesse precauzioni da considerare per la scelta del prato: vi sono specifici periodi per la semina o per la posa delle zolle.

 

Se invece vogliamo riprogettare il giardino o fare delle sostituzioni di materiali, ad esempio cambiare la pavimentazione, questo è il periodo giusto.

 

Manutenzione pavimentazioni esterne

 

Pavimentazione

Pavimentazioni in pietra ricostruita

Per le aree di relax, vita comune e gioco dei bambini le scelte solitamente guardano un po’ di più all’aspetto estetico rispetto alle zone carrabili, per le quali l’aspetto primario è la praticità.

Le zone di passaggio delle auto o di parcheggio spesso sono cementate oppure con piastrelle/mattoncini (di varie forme) di quarzo solitamente, resistente e duraturo.
Quando la zona è erbosa, spesso vediamo erba rovinata e schiacciata, decisamente antiestetica. E si possono formare, a causa della pioggia, scomode e pericolose pozzanghere.
Se vogliamo pensare ad una nuova soluzione, che risolve tutti gli inconveniente, l’ideale sono le griglie salva prato, facilmente reperibili sul mercato in plastica o pietra, da appoggio o autobloccanti. Devono essere appoggiate su uno strato di ghiaia (o comunque permeabile) stabile e livellato, quindi riempite di terriccio e seminate con erba. Il verde crescerà all’interno delle griglie e il peso del veicolo che transita o sosta sarà scaricato sulle griglie: si avrà così una zona funzionale ma esteticamente elegante.

Per le zone dedicate alla vita della famiglia invece, solitamente, si esclude il cemento prediligendo altri materiali: legno, pietre porose, erba. La novità del mercato degli ultimi anni sono dei materiali cosiddetti compositi, ossia che sono formati da impasti di legno ed altri materiali, oppure da graniglie di diverse pietre e colle. Vengono definiti WPC quelli con legno, pietra ricostruita le altre: esteticamente si presentano come vero e proprio legno o pietra porosa, ma l’anima è frutto della moderna tecnologia e la loro caratteristica principale è di essere molto semplici da pulire e manutenere, non necessitano quindi dell’impegno di solito associato ai pavimenti in legno o cotto ad esempio.

Pavimentazione zone ad uso famiglia
Il legno si presenta in doghe/listelli e piastrelle quadrate (quadrotte) o rettangolari; gli articoli a base di pietra sono anch’essi in piastrelle o in lastre. Lo spessore, in certi prodotti, varia a seconda dell’uso che se ne deve fare, prediligendo gli spessori più alti per gli usi più intensi nonché il passaggio e il parcheggio di moto e scooter.
Ovviamente le piastrelle sono disponibili anche in plastica, ad incastro: sono la soluzione più economica e di facile manutenzione, ma a livello estetico le altre alternative possono essere più eleganti. Alcuni modelli si usano anche per le zone carrabili: in questo caso la cosa migliore è spiegare al rivenditore il tipo di passaggio che ci sarà nell’area per avere il consiglio di un prodotto adatto.

La posa di piastrelle/quadrotte/listelli in legno o plastica può essere fatta da soli, ma ovviamente è necessario avere una buona manualità ed esperienza in fai da te. Sotto a questi, per dare solo stabilità, è necessario uno strato di sabbia ben battuta, di ghiaino oppure una platea in cemento, perfettamente livellate, a seconda delle specifiche del prodotto che si acquista.

Acquista pavimentazioni da esterno

 

Prato erboso

Prato erboso in rotoli

Un prato ben curato ed in ordine è sempre bello da vedere, un bel biglietto da visita per la nostra casa. Si presta molto bene al gioco dei bambini, a disporre tavoli, sedie e sdraio per le occasioni di relax e di socialità, nonché creare aiuole e aree fiorite.

La cura del prato, che spesso può essere un cruccio per chi ha poco tempo o non è dotato del famoso “pollice verde”, viene facilitata dai prati ed erba venduti in zolle, che devono solo essere collocati su un terreno pronto, così da attecchire. Non ci si dovrà preoccupare di seminare l’erba e farla crescere: la possiamo acquistare già cresciuta e bella.
Esistono numerosi tipi di zolle e rotoli di erba, facilmente tagliabili ed assemblabili in loco in modo da coprire ogni zona ed ogni forma di giardino.
I tipi di erba sono vari: da quelli che non necessitano di taglio a quelli adatti a zone con forte escursione termica, da quelli con erba molto fitta ai modelli che propongono il classico “prato all’inglese”, come si suol dire.
Ogni tipo di erba ha specifiche caratteristiche per quanto riguarda il taglio, l’annaffiatura, le resistenza all’uso più o meno intenso e alle temperature calde/fredde: informarsi prima dell’acquisto ci semplificherà la vita dopo!

In abbinamento alle zolle può essere installato un sistema di irrigazione automatica con ugelli: esistono soluzioni semplici in fai da te, oppure ci si può rivolgere ad un esperto in irrigazione per impianti più performanti, magari se l’area è molto estesa.

Acquista prato erboso

A proposito di Silvia M.

Appassionata di arredamento degli spazi aperti, felice di rispondere alle vostre domande.

Vuoi ricevere in anteprima le novità sul mondo dell'arredo giardino?
Allora lascia il tuo indirizzo email qui sotto:

Vedi Anche

foto: recinzioni da giardino

6 idee per recinzioni da giardino meravigliose

Il miglior modo per decorare un giardino e, allo stesso tempo, proteggere la privacy, è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *