Home / Cura e Manutenzione / Come pulire e trattare i pavimenti in legno per esterni

Come pulire e trattare i pavimenti in legno per esterni

I pavimenti in legno per esterni sono giustamente molto popolari: raffinati e naturali offrono un gran colpo d’occhio in molti giardini. Come sa fin troppo bene chi ha scelto dei pavimenti in legno per l’interno di casa, il legno è una meteriale delicato e, per godere a lungo di tutta la sua bellezza, va curato con costanza. Questo vale in particolare per i pavimenti da esterno che, esposti alle intemperie, se trascurati si corre il rischio che diventivo verdastri, viscidi e scivolosi. Una prospettiva tutt’altro che esaltante.

Tuttavia non c’è da disperare, lo si può riportare allo stato originario con un po’ di olio di gomito e tenendo a mente 3 fasi principali: pulizia, cura e protezione delle superfici.

In che stato è il pavimento?

pavimento in legno per esterni rovinato

Prima di cominciare ti consigliamo di fare un attento esame del tuo pavimento in legno per valutarne le condizioni. Questo ti aiuterà a determinare il tipo di manutenzione da effettuare e il prodotto migliore da usare.

Se il pavimento è nuovo ti consigliamo di lasciarlo all’azione del tempo per almeno 6 mesi prima di sottoporlo a qualsiasi tipo di trattamento. Questo per assicurarti che ogni trattamento preesistente sia eroso, permettendo alle nuove mani di vernice o impregnante di penetrare e aderire sul legno.

Il danno più comune ed evidente del legno è lo scolorimento. Tutto il legname non trattato prima o poi assume una tinta grigiastra. Questo accade in reazione ai raggi ultravioletti del sole ma può avere molte altre cause: escrementi di uccelli, polvere, funghi, muffe, muschi, ruggine dovuta a parti metalliche, vasi e mobili appoggiati sulla superficie.

In questo caso la semplice pulizia del pavimento non rigenererà il colore originale ma contribuirà sicuramente a renderlo più bello e in salute. Al contrario un prodotto protettivo ti aiuterà ad attenuare questo problema causato principalmente dalle finissime particelle di sporco che entrano nei pori microscopici del legno.

Prima di procedere a qualsiasi tipo di trattamento il pavimento dovrebbe essere pulito a fondo. Vediamo come.

Come pulire i pavimenti in legno per esterni

come pulire un pavimento in legno

La pulizia è un passaggio fondamentale della manutenzione: anche i migliori prodotti risultano inutili se la superficie è sporca.

Prima di iniziare la pulizia vera e propria ricorda di controllare la presenza di assi danneggiate, marce o rotte che devono essere sostituite.

Rimuovi tutto ciò che è posato sul pavimento, dai tappeti fino ai mobili più ingombranti, in modo che la superficie risulti libera. Passa una scopa a setole rigide (una di saggina per spazzare il giardino va benissimo) per togliere il grosso dello sporco depositato sul pavimento.

Prima di cominciare a strofinare le assi devi liberarti di alghe, muschi e altre forme di funghi, utilizzando un funghicida basico. Controlla anche la presenza di insetti o parassiti nascosti sotto al pavimento. Eventualmente puoi usare un po’ di insetticida per eliminarle, fa’ solo attenzione che non sia aggressivo sul legno, o rischi di rovinarlo.

Se il tuo pavimento ha già uno strato di vernici e vuoi tornare ad un look più naturale questo è un buon momento per carteggiarlo. Tieni presente che l’operazione è fattibile solo con le tavole lisce, non sulle assi con le scanalature. Una volta completato il carteggio spazza via tutti i residui e poi procedi alla pulizia.

Scopri i prodotti per la pulizia del legno

 

Per la pulizia è importante scegliere un prodotto di qualità per avere dei risultati ottimali. Leggi attentamente le istruzioni del prodotto che hai scelto per capire se applicarlo direttamente sulla superficie o diluirlo in acqua e strofina le assi con uno spazzolone. Assicurati di coprire tutta la superficie in modo da ottenere un risultato omogeneo. Dopo aver aspettato eventuali tempi di posa indicati, risciacqua con una canna da giardino, con lancia di irrigazione regolata su pressione media, per eliminare ogni residuo di detergente.

I prodotti per la cura e la protezione

prodotti per la cura e la protezione dei pavimenti in legno

Selezionare la rifinitura per il tuo pavimento non è solo una questione estetica ma anche di protezione del legno. Ognuno ha la sua funzione, importante da conoscere per fare la scelta giusta.

Vernici

Le vernici offrono un’ampia gamma di colori permettendoti di personalizzare il tuo pavimento. Quelle di buona qualità riescono a riempire le piccole crepe e trattengono le scheggie oltre a colorare e proteggere il legno. Possono creare effetti davvero d’impatto e ti danno la possibilità di provare varie opzioni negli anni per frequenti cambi di look.

Impregnanti

Puoi trovarli in vari colori, in genere semi opachi, e proteggono il legno dalle intemperie.

Oli protettivi

Penetrano in profondità nel materiale, rendendolo impermeabile e sostituendo gli oli naturali e le resine del legno che vanno inevitabilmente persi nel tempo. In genere hanno una leggerissima colorazione e non sono soggetti a spaccature a seguito dell’espansione e contrazione naturale del legno.

Scopri i prodotti per la cura del legno

 

Se sei contento dell’aspetto del tuo decking e vuoi solo uno strato di protezione per evitare che diventi grigio e segnato dalle intemperie considera un prodotto specifico protettivo. Riparerà il pavimento da luce del sole, pioggia e danni da calpestio, in più, essendo translucido, non altererà l’aspetto originale del pavimento.

Impregnanti e oli richiedono delle riapplicaizoni regolari per far sì che il pavimento sia sempre al meglio. Il prodotto che seglierai determinerà anche la frequenza di applicazione quindi non dimenticare di tenere in considerazione il fattore tempo.

Sfortunatamente, se hai completamente trascurato la manutenzione del pavimento in legno, potresti ritrovarti con una superficie che richiede un reastauro completo. Questo non significa dover sostituire il pavimento ma il recupero richiederà sicuramente più cura rispetto a pulizia e tinteggio ordinari. In questo caso ti consigliamo un olio o un impregnante.

Una volta scelto il prodotto adatto al tipo di manutenzione che vuoi effettuare non ti resta che seguire le istruzioni di utilizzo.

Manutenzione

manutenzione di pavimenti in legno per esterni

Oltre a svolgere le operazioni di pulizia e cura appena descritte con regolarità, ci sono anche un paio di mansioni facili e veloci che puoi fare per assicurarti che il pavimento mantenga il suo aspetto migliore più a lungo.

Spazza il pavimento

Sempre numerose in autunno, se lasci che le foglie che si accumulino, specialmente quando sono bagnate, c’è il rischio che lascino delle macchie o possano far marcine le tavole del pavimento. Spazzale via e non lasciare che cadano nelle fessure tra le assi. Usa una spatola per tenere le fessure pulite e libere da detriti che vi possono rimanere incastrati.

Tienilo pulito

Pulisci gli escrementi di uccelli o eventuali macchie non appena le noti, usando acqua e un detergente non aggressivo. Se lavi con regolarità il tuo pavimento in legno lo aiuterai a prolungarne la vita.

Tieni lontane le macchie d’acqua

Evita di appoggiare vasi di piante direttamente sul legno per prevenire macchie d’acqua, oppure usa i sottovasi, controllando però che siano sempre asciutti e privi di acqua stagnante.

Liscia le superfici

I chiodi che spuntano dalle assi sono pericolosi, li puoi pestare per sbaglio o inciamparci su. Ti conviene sostituirli con delle viti nuove, che hanno un grip magiore e assicurano meglio le assi. Se non vuoi sostituirli assicurati almeno di rimetterli al loro posto con un martello.

 

Raccomandiamo di effettuare questo ciclo di manutenzione due volte l’anno per mantenerlo in buono stato, in primavera per prepararlo all’uso intensivo estivo e in autunno in modo da prepararlo e proteggerlo dalle temperature invernali.

 

A proposito di Elisa E.

Vedi Anche

come eliminare le cimici

9 rimedi naturali per eliminare le cimici da casa e giardino

Il cambio delle temperature porta spesso vari insetti tra cui le antipatiche cimici a scorazzare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *