Consigli per la cura del tuo prato

Suggerimenti per la cura del tuo prato

Il tuo prato richiede cure e attenzioni regolari per mantenerlo bello e verde. Dopo il passaggio di un inverno piovoso, abbiamo i consigli e i migliori metodi da applicare per la cura del prato per rendere la tua erba ricca e vigorosa con l’arrivo della primavera

 

Sbarazzati di erba secca

Erba secca, pulizia del prato

Rimuovere detriti, muschio e erba secca dal tuo prato è il primo lavoro. Per un prato piccolo ti basterà usare un rastrello a lamelle sottili e un po’ di lavoro a mano. Per aree più grandi, prendi in considerazione l’acquisto di un tagliaerba che raccolga l’erba tagliata; ti permetterà di tenere più pulito e libero il prato consentendo alla luce e all’aria di entrare. I detriti dovranno comunque essere rastrellati e rimossi.

Se ci sono tanti alberi nel tuo giardino ricordati di raccogliere le foglie con un rastrello non appena cadono in modo che non marciscano e danneggino l’erba. Elimina le erbacce a mano, usando un tradizionale estirpatore di margherite, o prodotti chimici. Essi richiedono meno sforzo, ma assicurati di seguire le istruzioni alla lettera per evitare un trattamento eccessivo e danni inutili.

 

Regola con cura l’altezza del tuo prato

Regolazione altezza prato

In genere nei mesi più freddi si lascia crescere il prato trascurando un po’ il taglio dell’erba e con l’arrivo della primavere il tuo prato sembrerà un po’ trasandato.  È possibile ridurre gradualmente l’altezza di taglio del tosaerba nel corso delle settimane fino a raggiungere l’altezza desiderata. Tagliare l’erba troppo corta e troppo rapidamente è noto come “scalping“. Questo tipo di taglio va spesso a creare malattie e la comparsa di erbe infestanti.

Per avere un manto erboso a regola d’arte iniziate la stagione tagliando l’erba ad un altezza maggiore e usate un buon prodotto fertilizzante almeno per i primi periodi. Tagliare l’erba spesso e gradualmente è il miglior modo per tenerla in salute e farla crescere folta e rigorosa.

 

Migliora il drenaggio del terreno

drenaggio del prato

Può capitare che la conformazione del terreno del prato in alcune zona diventi molto compatto e ci si accorge che non drena bene l’acqua nel momento in cui innaffiamo. In questo caso bisogna utilizzare un aeratore per prato; uno strumento molto semplice che ha cavi rigidi che si inseriscono nel prato come una forchetta. Questo rimuoverà i piccoli blocchi di terreno compatto che impediscono un irrigazione omogenea e aiuterà il prato a drenare più velocemente. Inoltre tieni presente che ci sono svariati modi per risparmiare sull’irrigazione del prato, a partire con la raccolta di acqua piovana!

Questo procedimento può essere fatto anche usando una forca da giardino spinta nel prato e mossa per rompere il terreno riducendo la formazione di blocchi di terra compatti. Se il tuo prato fatica a drenare e l’acqua rimane molto tempo in superficie immergi a prato bagnato una forca nel terreno. Questo processo si chiama Aerazione. Ogni 30 centimetri circa di prato effettua questa manovra il più in profondità possibile e aiuterai l’assorbimento regolare dell’acqua. Così incoraggerai la crescita delle radici dell’erba per un’erba generalmente più sana.

 

Semina e rendi uniforme il tuo giardino

Seminare e aree erbose irregolari

Sbarazzati delle zone di terreno spoglie seminando un nuovo manto erboso. Rastrella la terra fino a renderla friabile, quindi semina secondo le istruzioni sulla confezione. Innaffia bene l’area e non camminarci sopra per diverse settimane.

In genere si comincia a seminare e riparare le zone spoglie da aprile, se il tempo lo consente, su un terreno che è stato pre-preparato, livellato e rassodato durante la prima fase della stagione. Ricordati che è davvero molto importante durante la preparazione di un manto erboso non mettere pesi o camminare sopra l’erba. La pressione del tuo peso potrebbe compromettere irreparabilmente la crescita delle radici del tuo prato in crescita. A lavoro terminato per preservare la salute del prato puoi pensare di strutturare camminamenti in alcune zone del giardino, ecco qualche idea che potrebbe tornarti utile!

Leggi anche: “Camminamenti per giardino: praticità e design alla portata di tutti

Fornisci nutrimento e cure al tuo prato

Fornire nutrimento al tuo prato

I fertilizzanti per prato ne migliorano lo stato e gli conferiscono un aspetto decisamente più sano. Una volta che inizi a nutrire i prati, ne diventano dipendenti, quindi è importante non smetterla. Inizia in primavera e procedi seguendo una routine settimanale durante la stagione di crescita principale, ma non esagerare poiché ciò può causare bruciature e sbiadimenti.

Per un giardino in salute promuovi la biodiversità ed evita di usare diserbanti sul prato e consenti a trifogli, fiori e piccoli muschi di crescere. La varietà del manto erboso aumenta la possibilità che le api si nutrano e che quindi mantengano più in salute la totalità del tuo giardino.

Questi erano i nostri consigli per mantenere il salute i giardino di casa tua prendendosi cura del prato. Facci sapere se ti è stato utile!

A proposito di Samuel M.

Vuoi ricevere in anteprima le novità sul mondo dell'arredo giardino?
Allora lascia il tuo indirizzo email qui sotto:

Vedi Anche

parete-verde-vegetale

Parete verde vegetale: non solo una soluzione di design

La parete verde, o anche detta giardino verticale o parete vegetale, è una soluzione sempre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *